ACG Web Services

Service Oriented Architecture (SOA)

Con Service-Oriented Architecture (SOA) si definisce un approccio che specifica come una applicazione possa essere formata da un insieme di servizi indipendenti ma al tempo stesso cooperanti.
Nella SOA per servizio s’intende una funzione applicativa precostituita in modo da essere una componente riutilizzabile in qualsiasi processo di Business. L’organizzazione è simile ad una solida struttura che isola ciascun servizio, mostrando agli altri servizi solo le interfacce necessarie delegate allo scopo.
Questo non solo serve ai progettisti per organizzare e ridurre le dipendenze nei propri prodotti, ma fornisce anche un insieme di servizi su misura utilizzabili negli ambienti distribuiti. Tale approccio può essere usato per supportare i requisiti esistenti come, ad esempio, l’integrazione tra applicazioni d’impresa, in modo da fornire una estensione della piattaforma aziendale che possa venire incontro a nuove richieste del mercato.
Il modello SOA isola gli aspetti di una applicazione in modo che, se cambiasse la tecnologia, i servizi (componenti) potrebbero essere aggiornati indipendentemente, limitando l’impatto degli aggiornamenti ad un portata manovrabile. Gestire il cambiamento è un beneficio importante se si investe in componenti e modelli architetturali intercambiabili.
Caratteristiche di una Service Oriented Architecture
L’architettura SOA è strutturata in maniera tale da essere debolmente accoppiata tra i suoi partecipanti. Tale caratteristica è fondamentale per avere elevata flessibilità:

  • In questa architettura, un client non è accoppiato ad un server, ma ad un servizio. Quindi, l’integrazione del particolare server da usare, esula dallo scopo che l’applicazione client si prefigge, ovvero richiedere un servizio.
  • I blocchi funzionali, vecchi e nuovi, sono incapsulati in componenti che lavorano come servizi.
  • I componenti funzionali e le loro interfacce sono separate. Questo garantisce il facile inserimento di nuove interfacce, qualora sia necessario.
  • Con le applicazioni complesse, il controllo dei processi di Business può essere isolato. Un Business rule engine può essere incorporato per controllare il workflow di un particolare processo di Business. A seconda dello stato di tale workflow, l’engine richiama i rispettivi servizi.
  • I servizi possono essere incorporati dinamicamente durante il periodo di esecuzione.
  • Le connessioni vengono specificate tramite dei file di configurazione e possono essere facilmente adattate a nuove esigenze.

ACG Web Services

Web Services disponibili:

CLIENTI / FORNITORI
   – Scheda Cliente
   – Estratto Conto
   – Listini di Vendita
   – Situazione Debitoria/Creditizia
   – Gestione Preventivi (SIP)
   – Scheda Fornitore
   – Situazione Fornitore
   – Tracking Ordine
   – Lista Richieste di Acquisto
   – Piano di Consegne

ORDINI VENDITA
   – Immissione Ordine
   – Scheda Ordine

ARTICOLI / MAGAZZINO
   – Scheda Articolo
   – Interrogazioni di Magazzino
   – Campagne di Vendita
   – Analisi Disponibilità Dinamica Merce
   – Inserimento Nuova Richiesta di Preventivo (SIP)

DOCUMENTI VENDITA
   – Scheda Fattura
   – Scheda Bolla
   – Immissione Fattura

Portale Aziendale

Il portale costituisce un punto di accesso unico (single sign on) alle attività dell’azienda, con un’interfaccia grafica comune: un centro di integrazione, singolo e personalizzabile, tra applicazioni, processi, dati, documenti, persone, sia all’interno che all’esterno dell’organizzazione, in grado di aumentare produttività ed efficacia.
La soluzione ACG Workplace Service Express permette di realizzare il Portale Aziendale in modo semplice, incrementando il valore dell’integrazione grazie agli standard SOA, ai Web Services e ai nuovi potenti strumenti di lavoro, come ad esempio “Click to Action”.

Click to Action permette di scambiare messaggi tra le applicazioni gestite nel Portale: all’interno delle applicazioni vengono definiti gli oggetti di business sui quali l’utente può, con un semplice “click“, attivare ed eseguire un determinato comportamento, richiamando un’altra applicazione nel portale ed interagendo con essa.

ACG Vision4